19- BUMBUM NETWORK

Di momenti magici nella vita né capitano davvero pochi, se poi è l'importanza affettiva a renderli unici, allora possiamo affermare che è sincera la frase "che il treno passa una sola volta nella vita" ...e noi il treno lo prendemmo, da Mestre a Padova, per andare a conoscere i nuovi acquirenti della defunta RadioSiSound, emittente a noi cara perchè ci aveva permesso di conoscere questo fantastico mondo. Quel periodo oltre a decretare la chiusura della radio, segnò l'allontanamento volontario di un secondo membro fondatore del MixTeamProject. Dopo FabioM. alias FayerMyons allontanatosi nel 1996 alcuni mesi dopo il capodanno HINFERNO©, anche MassimilianoM. alias MaxTrance lasciò il progetto alla fine del 1997. Restammo quindi io e MatteoB. a portare avanti il nome del MixTeamProject e l'occasione di lavorare a BUM BUM NETWORK era unica. Telefonai a Simone Baldo, allora collaboratore di un grande gruppo editoriale la "GrandiProgetti Srl". RadioAbanoNetwork emittente per la quale egli lavorò, avendo ampliato il suo bacino d'utenza con frequenze che raggiungevano Bologna, non poteva mantenere certamente un nome così "provinciale", da qui nacque appunto BUM BUM NETWORK, la nuova veste di RadioAbanoNetwork, progetto ambizioso di Syndacation che doveva frequenza dopo frequenza, coprire l'intero territorio nazionale.

JINGLE TRATTO DAI NOSTRI ARCHIVI:

Fonte audio acquisita da Radio

Jingle Radio Abano Network

Quel viaggio assieme ad OverkillDJ fu davvero "il viaggio della speranza" non immaginavamo nemmeno cosa fosse una “vera radio"... SI-SOUND per quanto poco, non ci trasmise un'idea giusta di radio, a causa del personale totalmente assente nei suoi studi... a parte noi logicamente. Ci presentammo nella prima sede di BUM BUM NETWORK allora in via Pellizzo 14 a Padova, non potete nemmeno immaginare come mi tremarono le mani nel suonare quel campanello che ci aprì la porta (in quel caso cancello) del successo apparente. Ci ritrovammo in un complesso di 5 radio con annessi studi di registrazione, trasmissione e montaggio che dire avveniristici è ancora poco. Ricorderò sempre lo stupore mio e di MatteoB. nel vedere un'intera parete lunga almeno 5 metri, dedicata allo stazionamento di decine di rack-hardisc coprendola per intero, chiesi allora di cosa si trattasse, era un hardisc di soli 300 GB... beata miniaturizzazione di oggi!! Fatto il colloquio con Simone Baldo, mio "eroe" sin da piccolo per la trasmissione che gestiva dal nome TOPSHOW, ritornammo a casa in attesa di una risposta che sarebbe giunta nei giorni a seguire, in merito ad un possibile contratto di lavoro c/o BUM BUM NETWORK. Ero fiducioso sull'esito del colloquio dato che FabrizioC. giornalista della Servizi Interaziendali, aveva contatti con i vertici di BUM BUM NETWORK perché aveva fatto da presta-nome per il loro MAGAZINE e quindi speravo in uno scambio di favori.

FOTO TRATTA DAI NOSTRI ARCHIVI: (clicca per ingrandire)

Le ex frequenze di RadioSiSound erano passate al gruppo di BUM BUM NETWORK ed ora i 100.100 Mhz di Venezia, trasmettevano le trasmissioni della nuova syndacation italiana destinata a crescere sempre di più vista la lista delle frequenze acquisite in pochissimo tempo in tutto il Nord Italia. Pensate che solo dopo 6 mesi dalla nascita di BUM BUM NETWORK nell'ottobre del 1997 dalle ceneri di RadioAbanoNetwork, la situazione copertura del territorio era la seguente:

FOTO COPERTURE Mhz TRATTA DAI NOSTRI ARCHIVI: (clicca per ingrandire)

Sarebbe stato un avvenimento da festeggiare se BUM BUM NETWORK mi avesse detto si. Durante il viaggio di ritorno, io e MatteoB. iniziammo a fantasticare sulle possibilità che avremmo potuto avere con il mercato discografico se fossimo entrati nel circuito radiofonico più importante del Veneto. Sarebbe stato facile proporsi come eventuali managers di gruppi emergenti, in quanto avremmo potuto promuovere il disco di qualsiasi gruppo o talento. Salimmo in treno per tornarcene a casa, credo che quel viaggio ancora oggi sia stato il più veloce di sempre, forse perché presi dai discorsi non ci accorgemmo di nulla.

BIGLIETTO TRATTO DAI NOSTRI ARCHIVI: (clicca per ingrandire)

Finalmente dopo un paio di chiamate seguite qualche giorno dopo, riuscii a contattare SimoneBaldo. Chiamai speranzoso in una risposta positiva e se non fosse stato per il servizio di leva ancora da svolgere ma sopratutto per la mia situazione di studente, sarei stato assunto.... una serie di fattori mi voltarono le spalle, loro, come mi disse telefonicamente Simone Baldo, cercavano una persona disponibile tutto il giorno e non part-time come invece mi ero proposto a causa della frequenza scolastica obbligatoria. Posso dire che comunque il sogno di entrare in una vera radio e sopratutto in quella che sin da piccolo seguivo sotto il nome di RadioAbanoNetwork, si era realizzato.

 

Copyright © MixTeamProject.com